Fondo di garanzia per le PMI del Ministero dello Sviluppo Economico (legge 662/96)

L’intervento pubblico di garanzia per il credito alle piccole e medie imprese italiane.

Il Fondo di garanzia per le PMI, regolato dalla Legge 662/96, è destinato a sostenere i programmi di investimento delle piccole e medie imprese italiane di diversi settori produttivi offrendo una garanzia pubblica a fronte di finanziamenti concessi dalla banca. L’intervento del Fondo assistito dalla garanzia dello Stato aumenta, quindi, la possibilità dell’impresa di ottenere il credito facilitandone l’accesso.

Può essere richiesto per operazioni finalizzate all'attività delle imprese quali ad esempio:

  • investimenti materiali ed immateriali da effettuare nel territorio nazionale successivamente alla data di presentazione della richiesta di finanziamento alla banca;
  • consolidamento delle passività;
  • esigenze di liquidità finalizzate, a titolo esemplificativo, al pagamento dei fornitori, al pagamento delle spese per il personale, ecc.;

La garanzia del Fondo può coprire, in misura variabile in funzione dei casi previsti dal Fondo, dal 30% al 80% del finanziamento per operazioni a medio-lungo termine e in ogni caso non oltre il massimale di euro 2.500.000,00 quale ammontare massimo pro-tempore garantito dal Fondo per ogni impresa.

Per maggiori informazioni relative alle modalità di accesso al fondo e alle caratteristiche dei finanziamenti consultare le Disposizioni Operative del Fondo di garanzia per le PMI – Legge 662/96 e successive modifiche, reperibili sul il sito www.fondidigaranzia.it del Ministero dello Sviluppo Economico e del Gestore – MCC.






Messaggio pubblicitario con finalità promozionale.

Per le condizioni economiche e contrattuali e per quanto non espressamente indicato, fare riferimento al relativo foglio informativo disponibile nella sezione trasparenza, presso i Family Banker, le succursali di Banca Mediolanum e lo sportello di Milano 3 city-Basiglio (mi), via F.Sforza n. 15. Finanziamento soggetto ai requisiti e alla valutazione della banca.