Misure di sostegno finanziario alle micro, piccole e medie imprese colpite dall'epidemia di Covid-19 ai sensi dell'articolo 56 del Decreto Legge 17 marzo 2020 numero 18 "Cura Italia"




A chi si rivolge
I nostri clienti, micro, piccole e medie imprese (compresi i lavoratori autonomi titolari di partita IVA) che hanno subito in via temporanea carenze di liquidità quale conseguenza diretta della diffusione dell’epidemia da COVID-19, possono attivare ​le seguenti misure di sostegno secondo quanto previsto dall’art. 56 ​comma 2 del Decreto-Legge 17 marzo 2020, n.18:

• la possibilità di utilizzare la parte non utilizzata delle aperture a revoca e dei prestiti accordati a fronte di anticipi su crediti esistenti alla data del 29 febbraio 2020 o quelli alla data del 17 marzo, se superiori; ciò in quanto gli importi accordati dalla banca o dall’intermediario finanziario non possono essere revocati, neanche in parte (sia per la parte utilizzata sia per quella non ancora utilizzata) fino al 30 settembre 2020 incluso;

• la possibilità di dilazionare fino al 30 settembre 2020 il rimborso dei prestiti non rateali che scadono prima del 30 settembre 2020, alle medesime condizioni;

• la possibilità di ottenere la sospensione  fino al 30 settembre 2020 del pagamento delle rate relativi ai mutui e altri finanziamenti a rimborso rateale, anche perfezionati tramite il rilascio di cambiali agrarie, in scadenza prima del 30 settembre 2020. È facoltà delle imprese richiedere la sospensione del pagamento dell’intera rata o soltanto dei rimborsi in conto capitale. 




Come accedere all'agevolazione
Per poter accedere all'agevolazione, il Cliente deve rilasciare apposita dichiarazione con la quale auto-dichiarare: 
• il finanziamento per il quale si presenta la comunicazione di moratoria;
• “di aver subito in via temporanea carenze di liquidità quale conseguenza della diffusione dell’epidemia da COVID-19”;
•  di soddisfare i requisiti per la qualifica di micro, piccola o media impresa;
• di essere consapevole delle conseguenze civili e penali in caso di dichiarazioni mendaci ai sensi dell’art. 47 DPR 445/2000.

e inviare il modulo di richiesta compilato all’indirizzo PEC divisionecredito@pec.mediolanum.it


Per maggiori informazioni vi invitiamo a consultare le Faq del Ministero dell’Economia e delle Finanze sulle misure di moratoria delle PMI a questo link.

Sospensione ai sensi dell'art.56 D.L. 18/2020 (c.d. Decreto "Cura Italia")


Emergenza Covid-19

Approfondimenti sulle iniziative a supporto della clientela.

< INDIETRO
 

Sospensione ai sensi dell'art.56 D.L. 18/2020 (c.d. Decreto "Cura Italia")


Emergenza Covid-19

Approfondimenti sulle iniziative a supporto della clientela.

< INDIETRO