boxheader-top-raccontami-di-te-acquisto-casa-mobile.png

PIANIFICAZIONE FINANZIARIA PER ACQUISTARE CASA ATTRAVERSO UN INVESTIMENTO MIRATO

Una questione di “cuore” per gli italiani


Per tanti italiani la casa deve essere di proprietà. L’acquisto di un immobile è percepito come un passo fondamentale nella creazione del proprio nucleo familiare: stando ai numeri del rapporto Casa Doxa 2019 – l’Osservatorio nazionale sugli italiani e la casa realizzato ascoltando la voce di 7 mila famiglie dislocate su tutto il territorio nazionale – si tratta di una priorità per ben il 90% degli italiani. È una peculiarità socio-culturale tipica del Belpaese e va ben oltre l’idea di possedere un bene fisico di grande valore economico: la casa riveste più che altro un “valore esistenziale” ed è percepita come un luogo affettivo e di espressione di chi la abita.
Un valore economico però, gli immobili ce l’hanno, eccome. Naturalmente per acquistare casa non è necessario pagare tutto e subito: accendere un mutuo è ormai la normalità. Ma anche in questo modo non è affatto scontato – soprattutto per giovani coppie o single alle prese con l’acquisto della prima casa – riuscire a trovare le risorse necessarie.
 

L’anticipo per l’acquisto di una casa? Una cifra considerevole


Tanto per cominciare le banche richiedono una garanzia per concedere un mutuo – e con un mercato del lavoro che offre contratti sempre meno stabili diventa difficile anche risultare clienti “affidabili”, a meno di non avere un genitore che si presti come garante. Inoltre, la maggior parte degli istituti di credito finanzia un importo di mutuo massimo intorno all’80% del prezzo dell’immobile.
Ipotizziamo di voler acquistare un appartamento da 150mila euro (e non è una cifra folle - se parliamo di città come Milano o Roma, ci si compra al massimo un piccolo bilocale): in questo caso la somma da versare subito, pari al 20% del prezzo, sarebbe di 30mila euro, a cui vanno aggiunte tutte le spese relative alla compravendita a carico dell’acquirente (in media tra il 7% e il 10% del prezzo della casa), oltre ai costi di arredamento ed eventuali piccoli lavori di ristrutturazione.


Sempre meno aiuti dalle generazioni precedenti


Certo, ci sono ancora i fortunati che non devono spendere un euro in mutuo perché ricevono la casa in regalo dai genitori o dai nonni, ma si tratta di una quota in calo costante – stando a dati Ipsos-Acri del 2019, siamo passati dal 46% dei proprietari di immobili negli anni ’70 al 19% nel biennio 2016-2018.
Insomma, la situazione non è semplice. Così molto spesso ci si trova costretti a rinunciare all’idea di una casa di proprietà e a ripiegare sull’affitto, una scelta sicuramente meno dispendiosa e meno vincolante.

È un trend destinato a durare? Gli italiani dovranno cambiare la propria attitudine nei confronti della casa e abituarsi a un mercato immobiliare diverso, in cui la proprietà non è più la regola? Può anche darsi. Il mercato sta cambiando, così come cambiano costantemente le necessità delle persone.
Allora “tanto vale rinunciare in partenza”? Assolutamente no. Se il nostro desiderio è quello di comprare la casa dei nostri sogni, siamo noi stessi che dobbiamo metterci nelle condizioni di poterlo fare. “Faber est suae quisque fortunae” si diceva in latino: “ognuno è artefice del proprio destino”.


La pianificazione è l’unica via


Sì, ma come? Pianificando con largo anticipo le spese importanti che, prevedibilmente, potremo trovarci a dover affrontare in futuro. Come l’acquisto di una casa.

Non basta infatti accumulare i risparmi mese dopo mese, anno dopo anno: è indispensabile farlo ponendosi precisi obiettivi da raggiungere, un orizzonte di tempo adeguato per cogliere i frutti dell’investimento e un rigoroso programma di risparmi da rispettare nel tempo. 

Esistono numerosi strumenti finanziari che possono aiutare l’investitore a “incasellare” i risparmi in base agli obiettivi di vita e alle tempistiche individuate per realizzarli. Nella pianificazione – che dovrebbe iniziare prima possibile, per sfruttare al meglio il vantaggio di avere il tempo dalla propria parte – è determinate avere al proprio fianco una guida esperta, un consulente finanziario, che ci aiuti a far emergere con maggiore chiarezza gli obiettivi finanziari individuali e indirizzarci verso gli strumenti più adeguati per raggiungerli.


Approfondimenti sulla pianificazione finanziaria
 
Investimenti online 
Protezione 
Previdenza
Family Banker: professionisti della consulenza finanziaria

Vuoi ascoltare buoni consigli? Lascia i tuoi dati

Questo è il momento di fare progetti per il futuro con la guida sicura di un Family Banker di Banca Mediolanum. Lascia qui i tuoi dati e ti contatteremo per pianificare insieme il ciclo finanziario della tua vita. Il domani inizia oggi.
Il campo Nome è richiesto
Il campo Cognome è richiesto
Il campo Email è richiesto
Il campo Telefono è richiesto
Il campo Età è richiesto
Il campo Indirizzo è richiesto
Il campo Provincia è richiesto
Il campo Comune è richiesto
Il campo CAP è richiesto
Sei cliente di Banca Mediolanum?
Prendi visione dell'informativa sulla privacy

(*) I campi contrassegnati con asterisco sono obbligatori

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale.
Le informazioni riportate non devono essere intese come una raccomandazione, diretta o indiretta, o un invito a compiere una particolare operazione. Per verificare le soluzioni più adatte alle tue esigenze e adeguate al tuo profilo di investitore rivolgiti sempre al tuo Family Banker.