Emergenza
terremoto Centro Italia

Banca Mediolanum intende essere vicina alle popolazioni colpite dalle calamità, che stanno imperversando nelle regioni del centro Italia, offrendo un aiuto concreto.

Abbiamo attivato le seguenti agevolazioni per i clienti colpiti dal sisma:
• Sospensione per 24 mesi del pagamento delle rate del mutuo e del prestito in essere con la Banca;
• Tasso zero per 24 mesi applicato ai mutui in essere con la Banca;
• Tasso zero per 24 mesi applicato agli affidamenti e ai prestiti in essere con la Banca;
• Attivazione di nuove linee di credito che prevedono per i prestiti tasso zero per 24 mesi e condizioni di tasso agevolate per i mesi successivi;
• Attivazione di nuove linee di credito che prevedono per gli affidamenti tasso zero fino a 24 mesi;
• Convenzione di conto corrente con condizioni economiche agevolate, quali l’azzeramento per 24 mesi (costo zero) del canone trimestrale del conto, del canone annuo delle carte multifunzione, dei diritti di custodia semestrali e delle principali operazioni bancarie.

Banca Mediolanum intende offrire il suo contributo anche a favore di coloro che non sono clienti, ma che sono stati comunque danneggiati dalla calamità, concedendo una linea di affidamento senza garanzie patrimoniali di 3.000 euro a tasso zero fino a 24 mesi.

Tramite il conto corrente intestato a Banca Mediolanum SpA, tutti possono contribuire con una donazione alla raccolta fondi da destinare agli abitanti delle regioni colpite dal sisma. Per effettuare la donazione è sufficiente definire l'importo da destinare ed effettuare un bonifico bancario sul conto corrente alle seguenti coordinate:

IBAN: IT74L0306234210000001801801
intestato a Banca Mediolanum SpA con causale: Emergenza Terremoto Centro Italia

L'importo che sarà progressivamente raccolto sarà interamente devoluto tramite la Caritas Ambrosiana e altre Caritas presenti sul territorio per progetti di ricostruzione che saranno a breve identificati e comunicati. Tale importo si sommerà a quanto già raccolto fino al 31/12/16 che è stato pari a 530.000 euro.

* Erogazione a fondo perduto di un contributo iniziale pari al 15% del valore dei danni subiti con integrazione fino al massimo del 20% dei danni accertati per la prima e la seconda casa nonché per i beni mobili registrati

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Per le condizioni economiche e contrattuali e per quanto non espressamente indicato fare riferimento al Foglio Informativo, alle Norme Contrattuali e al documento “Promozioni su tassi e condizioni applicate ai servizi bancari e d’investimento” disponibili sul sito della Banca e presso i Family Banker®, le Succursali di Banca Mediolanum e lo sportello di Milano 3 City-Basiglio (MI), Via F. Sforza n. 15. Per i Prestiti e gli Affidamenti per importi inferiori a 75.000 €, al documento Informazioni Europee di base sul Credito ai Consumatori disponibile presso i Family Banker®, le Succursali di Banca Mediolanum e lo sportello di Milano 3 City-Basiglio (MI), Via F. Sforza n. 15, mentre nel caso del Mutuo Mediolanum Freedom fare riferimento al Foglio Informativo disponibile nella sezione Trasparenza, presso i Family Banker®, le Succursali di Banca Mediolanum e lo sportello di Milano 3 City-Basiglio (MI), Via F. Sforza n. 15. Le richieste di erogazione Mutuo, Prestito e Affidamento sono soggette alla valutazione di Banca Mediolanum istituto di credito erogante.




Informazioni utili

Un aiuto concreto alle popolazioni colpite dal sisma. Contribuisci anche tu. IBAN: IT74L0306234210000001801801 intestato a Banca Mediolanum SpA

E' stato attivato da CartaSì un numero verde per raccogliere le richieste di assistenza provenienti da titolari ed esercenti CartaSi coinvolti nel terremoto (800.317.800). Il numero darà accesso diretto all’operatore, senza risponditore automatico; il servizio è attivo 24 ore su 24 ore, fino al 16 settembre. Per offrire il proprio sostegno alle popolazioni colpite dal sisma, CartaSi ha sospeso l’addebito dell’estratto conto di agosto per i Titolari residenti nei comuni maggiormente colpiti. Il riaddebito degli importi avverrà a marzo 2017. Le località interessate sono: Arquata del Tronto (cap 63096), Montereale (cap 67015), Accumoli (cap 02011) e Amatrice (cap 02012).



Archivio Bilanci

IL NOSTRO IMPEGNO

  • Anni ’90 - Primi Gruppi di Miglioramento

    1990 / Anni ’90 - Primi Gruppi di Miglioramento

    Mediolanum è tra le prime aziende italiane a introdurre i Gruppi di Miglioramento, o Circoli della Qualità. Creati in Giappone nel 1962, negli anni '80 questi Gruppi vengono introdotti in numerose aziende in tutto il mondo, parallelamente alla diffusione del Total Quality Management.
    Il coinvolgimento dei dipendenti in questi gruppi ci permette di registrare ottimi risultati in termini di savings e miglioramento del clima aziendale.
  • Alluvione in Piemonte

    1994 / Alluvione in Piemonte

    Programma Italia, identità originaria di Banca Mediolanum, stanzia 1 miliardo di Lire a sostegno delle famiglie dei nostri clienti colpiti dall’alluvione.
  • Prima Indagine sul “clima aziendale”

    1999 / Prima Indagine sul “clima aziendale”

    La qualità della vita lavorativa è per noi un aspetto cruciale: siamo convinti che per raggiungere l’eccellenza nella Qualità del Servizio, si debba partire dalla serenità di ogni singola persona. L’attenzione che dedichiamo alla costruzione e al mantenimento di un buon clima in azienda ne è la prova.
  • Miglioramento costante

    2001 / Miglioramento costante

    I Gruppi di Miglioramento vengono gestiti con cadenza regolare
  • Codice Etico e Fondazione Mediolanum

    2002 / Codice Etico e Fondazione Mediolanum

    Alcune società del Gruppo si dotano di un Codice Etico.
    Nasce la Fondazione Mediolanum con l’obiettivo di promuovere e sviluppare progetti in aiuto dei più deboli, nel campo dell’assistenza, scuola e sanità.
  • Più potere alle Relazioni Interne

    2003 / Più potere alle Relazioni Interne

    Viene potenziata la Funzione Relazioni Interne con l’obiettivo di migliorare la qualità della vita professionale e il clima aziendale.
  • Nasce l’Asilo Nido Aziendale

    2004 / Nasce l’Asilo Nido Aziendale

    Viene inaugurato BabyMed, il più grande asilo nido aziendale dell’anno in Italia, con arredi completamente riciclabili. La responsabilità dell’Asilo Nido è affidata ad Happy Child S.r.l., un operatore con comprovata esperienza nel settore, che si avvale di un metodo pedagogico qualificato.
  • Avvio del progetto “Piccolo Fratello”

    2005 / Avvio del progetto “Piccolo Fratello”

    In collaborazione con Amani, Fondazione Mediolanum intraprende il progetto Piccolo Fratello, a favore dei bambini di strada di Nairobi, costruendo strutture di prima accoglienza come il Drop-in Center e Mdugu Ndogo House.
  • Tecnologia e ambiente

    2006 / Tecnologia e ambiente

    • Adesione al consorzio ABI Energia, Centro di Ricerca e Innovazione per la Banca, promosso dall'Associazione Bancaria Italiana.
    • Gli arredi della sede centrale di Milano 3 vengono rinnovati con nuovi componenti a basso impatto ambientale. Le sedute, dello stesso modello per dipendenti, manager e dirigenti, sono riciclabili al 97%.
    • Estensione del progetto “Piccolo Fratello” anche ad Haiti.
  • Solidarietà senza frontiere

    2007 / Solidarietà senza frontiere

    • Il progetto Piccolo Fratello si espande ad Haiti, aiutando Fondazione Francesca Rava NPH Italia Onlus nella costruzione di scuole di strada.
    Nuovo portale, per migliorare la comunicazione interna tra azienda e personale dipendente.
  • Crack Lehman Brothers e Crisi Mutui Subprime

    2008 / Crack Lehman Brothers e Crisi Mutui Subprime

    • I soci di Banca Mediolanum risarciscono, con il proprio capitale personale, oltre 65.000.000 € persi dai clienti sottoscrittori di polizze Lehman.
    • Vengono ridotti unilateralmente i tassi variabili sui mutui, per un valore complessivo di oltre 65 milioni di euro.
    • Viene creato un "Fondo di Solidarietà Prima Casa" gratuito in favore dei clienti sottoscrittori di mutuo, del valore di oltre 8 milioni di euro.
  • Un impegno concreto

    2009 / Un impegno concreto

    • Il nostro Bilancio Sociale vince, insieme al Bilancio Consolidato, il premio “Oscar di Bilancio”.
    • Viene erogato un contributo economico di 1.000.000 € in favore delle famiglie dei clienti colpiti dal terremoto in Abruzzo.
    • Viene installato un impianto di tri-generazione per produrre contemporaneamente energia elettrica, termica e frigorifera, in modo da garantire l’autosufficienza energetica dei nostri uffici di Milano 3 e ridurre l’impatto ambientale.
  • Insieme, nei momenti difficili

    2010 / Insieme, nei momenti difficili

    • Vengono sospese le rate dei mutui e dei prestiti e stanziato un contributo di 1.000.000 € in aiuto alle famiglie dei clienti colpiti dall’alluvione in Veneto.
    • Viene lanciato il progetto “Freedom per Haiti”, legato alla sottoscrizione di un conto corrente: per ogni conto aperto, viene donato un mese di scuola a un bambino haitiano.
  • Il privilegio di aiutare gli altri

    2011 / Il privilegio di aiutare gli altri

    • A sostegno delle famiglie dei clienti vittime delle alluvioni in Toscana, Liguria e Sicilia vengono stanziati 1.000.000 €, erogati prestiti agevolati e sospese le rate di mutui e prestiti per un anno.
    • Grazie all’iniziativa “Freedom per Haiti” sono stati donati 432.075 €, garantendo un’istruzione ai bambini di strada dell’isola.
    • Il progetto “Piccolo Fratello” raccoglie, nel corso dell’anno, 556.909 €.
    • In sede vengono organizzati per i dipendenti di Banca Mediolanum tornei aziendali, corsi di fitness, di cucina, visite a mostre, spettacoli teatrali e concerti.
  • Buone notizie

    2012 / Buone notizie

    • A seguito del terremoto in Emilia, vengono stanziati a favore dei Clienti e Family Banker colpiti 2.000.000 €, attivate linee di credito privilegiate e sospese le rate dei mutui e prestiti.
    • Mediolanum S.p.A. inverte il trend di mercato nelle assunzioni, registrando un +5% rispetto al 2011.
    • UnionCamere Lombardia conferisce il premioBuone Prassi” per la CSR a Mediolanum S.p.A
    Fondazione Mediolanum viene riconosciuta come Onlus, e nel corso dell’anno, eroga 428.600 € a favore di 20 progetti.
  • Vicini ai nostri clienti e collaboratori

    2013 / Vicini ai nostri clienti e collaboratori

    • Il Gruppo Mediolanum continua l’inversione di tendenza, rispetto ai competitor, portando la percentuale di neo-assunti a + 5,18%.
    • Vengono stanziati 1.600.000€ a favore di Clienti e Family Banker colpiti dalle alluvioni in Veneto, Toscana, Sardegna e Catania, e dal terremoto in Lunigiana e Garfagnana.
    • Anche quest’anno, Unioncamere Lombardia conferisce il premioBuone Prassi” per la CSR a Mediolanum S.p.A..
    • Nel suo primo anno come ONLUS, Fondazione Mediolanum eroga 758.931€ a favore di 28 progetti (+77% di erogazioni rispetto al 2012)
    • Mediolanum Corporate University vince il premio “Global Council of Corporate University Award” per la categoria “Best Corporate University embodying the identity, the culture and the Brand of the organization in its stakeholders”.
    • Le buone prassi aziendali permettono un risparmio annuo delle risorse idriche di quasi il 20%.
  • Impegno concreto e responsabile

    2014 / Impegno concreto e responsabile

    Prosegue l’attività di vicinanza ai Clienti colpiti da calamità naturali sul territorio e tale impegno viene riconosciuto dal premio “ABI” per l’Innovazione nei servizi bancari, circa 160 milioni di euro sono infatti stati erogati sotto forma di liberalità.
  • Vicini a chi ci ha aiutato a diventare ciò che siamo

    2015 / Vicini a chi ci ha aiutato a diventare ciò che siamo

    La politica aziendale di Banca Mediolanum è da sempre quella di essere vicina ai propri Clienti e collaboratori con azioni concrete in sostegno alle popolazioni colpite duramente dalle calamità naturali.

    • Maltempo Marzo 2015;
    • Veneto (Tornado 8 luglio);
    • Maltempo Agosto 2015 (Calabria/Toscana);
    • Maltempo Settembre 2015 (Piacentino/Liguria);
    • Maltempo Autunno 2015 (Campania/Sicilia).
    Per queste situazioni di emergenza Banca Mediolanum ha complessivamente stanziato 1.750.000 euro a favore delle famiglie dei Clienti e collaboratori che abbiano subito danni materiali alla prima casa, al contenuto della stessa e ai propri beni mobili registrati.